Gentilissimi Dolce&Gabbana, a titolo personale di abitante del Lago di Como, anche se del ramo meno glam, quello [...]
/ 0 Comments / 162 View

Dolce&Gabbana: GRAZIE!

Lug 08 / 2018 9:31PM

Un grazie sincero da un’abitante del lago di Como

Viviana Musumeci ringrazia Dolce e Gabbana per la sfilata di Alta moda sul Lago di Como

Gentilissimi Dolce&Gabbana,

a titolo personale di abitante del Lago di Como, anche se del ramo meno glam, quello lecchese, vorrei ringraziarvi.

Grazie per aver portato un glamour sfacciatamente onirico sul Lago di Como; grazie per aver supportato, come nessuno spot finora, il brand Lake Como nel mondo. Grazie per gli abiti meravigliosi, fatti per sognare che hanno reso vivi i giardini e le sale storiche di palazzi che, persino la maggior parte dei locali, ancora oggi, ignora. Grazie per aver portato celebrities, top model, milionari, nobili inglesi, su un territorio che non ha nulla da invidiare a distretti italiani celebrati, spesso e soprattutto, prevalentemente dagli italiani.

Grazie per il lavoro che state facendo, con la vostra alta moda che parla di bellezza, di cultura, di architettura, arte e bell’Italia.

Non siete sempre simpaticissimi e per questo ne pagate il prezzo – ndr su questo ramo ho sentito qualcuno lamentarsi dei vostri abiti, perché vi siete ispirati a Lucia Mondella. I precisetti del Lago hanno sottolineato come lei sia lecchese e non comasca. Niente di nuovo sotto il Resegone: di solito da questa parte del lago ci si fila la vecchia Lucia, solo per amore di polemica nei riguardi dei forestieri. Ad esempio, se aveste voluto utilizzare la nostra Villa Manzoni, non sarebbe stato possibile perché da tempo è in attesa di essere restaurata. Quindi avete fatto bene ad andare sull’altro lato del ramo del Lago e lo dico da persona che conosce bene il territorio – 3 anni fa ho viaggiato per tutto il lago per redigere una guida, quindi so di cosa parlo -.

Scrivo queste righe proprio al termine del fine settimana, quando gli allestimenti saranno smantellati e si torna alla normalità e alla routine di sempre. Mi genera una lieve malinconia pensare che, un po’ come Mary Poppins, abbiate chiuso il vostro ombrello per andare a spruzzare un po’ di bellezza e di magia altrove, ma se c’è una cosa che abbiamo imparato un po’ tutti dalla favola di P.L Travers è che la sua magia continua a vivere anche una volta che la famosa fata vola via.

Quindi

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE

 

Please follow and like us:
0

Leave a reply

Iscriviti alla newsletter per gli ultimi aggiornamenti

Enjoy this blog? Please spread the word :)