Di recente sul Corriere della Sera, ho letto un’intervista a una donna dello spettacolo che mi piace molto: Martina [...]
/ 0 Comments / 330 View

L’estetica del corpo maschile per le donne over 40

Set 06 / 2017 6:49AM

Da Martina Colombari a tante donne normali, oggi il fisico delle over 40 è più “muscoloso”

Photo by Quino Al on Unsplash

Di recente sul Corriere della Sera, ho letto un’intervista a una donna dello spettacolo che mi piace molto: Martina Colombari. La cosa che mi ha colpito più di tutto è il suo corpo scolpito, quasi mascolino all’insegna di una estetica del powerness femminile. Quello di Martina Colombari non è un corpo tondo come quello delle donne che hanno superato i 40. Gravidanze, ormoni e, diciamolo, anche un po’ di pigrizia, rendono i fisici femminili più rilassati – ma anche quelli maschili degli uomini “normali” che non compaiono sulle copertine, lo sono -.

Anche le donne vogliono i muscoli

Eppure Martina ha evidenziato un’esigenza che sempre più spesso prende piede tra le donne post 40 che non si arrendono, giustamente, a questi cambiamenti. Se da un lato abbiamo i media che ci bombardano di immagini ipereali – e qualcuno potrebbe obiettare che il corpo dell’attrice, da ex modella qual è, va in questa direzione – di corpi magrissimi e perfetti grazie a Photoshop, dall’altro esiste un’altra industria che è quella dell’apparente indulgenza, che ci spinge ad accettarsi, laddove questa parola nasconde l’insidia della sciatteria e della paura ad abbandonare il nido della comfort zone. C’è spazio per tutte, chiaramente, ma molte donne amano la battaglia senza rinunciare, apparentemente, alla propria femminilità, e in una fase adulta e matura della propria vita, quando ormai la consapevolezza è più sviluppata e le insicurezze sul proprio corpo e sul piacere o meno agli uomini, si allontanano per fare spazio a una nuova visione di sè, ricostruiscono la propria estetica per piacersi e appagare il proprio occhio, quando si guardano allo specchio.

Martina Colombari, fitness, USA

Martina Colombari, allenatissima, in un’immagine del suo account Instagram

Martina Colombari, ad esempio, nell’intervista dichiarava di fare jogging, yoga, allenarsi con un personal trainer e di farlo, praticamente, tutti i giorni. Le endorfine sono garantite con una scorta abbondante, il cibo, qualitativamente migliora – meno carne rossa e più frutta, verdura e cereali integrali -, ma i peccati di gola si commettono ugualmente, con la consapevolezza che, con uno stile di vita simile, non lasceranno traccia sul corpo  – né sulla  salute -.

Tra queste donne che dopo i 40 privilegiano l’attività sportiva, vista anche come sfida rafforzante, ci sono anche donne meno famose, quelle più, forse, simili a noi: donne che hanno figli, lavori molto stressanti, ma non rinunciano a quella carica lì. Ne abbiamo parlato e intervistate qui su VM-MAG, ad esempio Giulia Calefato, pr milanese che ha lanciato un sito dedicato proprio al volersi bene attraverso il fitness – o Luana Porfido, manager della Fuji Film che non rinuncia alle sue remate serali sul Po, dopo una giornata estenuante a Milano.

I buoni propositi

Se le vacanze ormai sono terminate per molte di noi, forse è il momento in cui è opportuno darsi dei propositi positivi per l’anno lavorativo che inizia – per molti, settembre è il vero primo dell’anno -. Io, ad esempio, già prima delle vacanze, mi sono data l’input di fare 30 minuti di fitness in casa alla mattina, appena alzata e già in un mesetto e mezzo, ho visto il corpo cambiare e rassodarsi. E’ giusto farlo poiché alla menopausa si deve arrivare già sane, visto che i cambiamenti all’orizzonte sono molti e non sempre vissuti in armonia. Perdere peso prima, mantenere il fisico tonico e sciolto, aiuta a prevenire malattie – cuore, circolazione e altre -, a mantenere alto l’umore e lo spirito, a essere più performanti sul lavoro e nella vita quotidiana. Quindi sì, lo confermo, da settembre, anzi da prima, da ieri, lavoro sul mio corpo. Non per tornare indietro nel tempo, ma per vivere al meglio di me stessa, questa nuova fase della vita. Con consapevolezza e allegria. (Viviana Musumeci)

Iscriviti alla newsletter per gli ultimi aggiornamenti