E’ stato il week end dei Ferragnez, del loro matrimonio, dei loro ospiti e di una kermesse annunciata da mesi, con [...]
/ 0 Comments / 873 View

Il matrimonio dei Ferragnez suscita sogno e invidia sui social

Set 02 / 2018 7:17PM

Si è celebrato il matrimonio più atteso della stagione, ma non sono mancate le polemiche

Chiara Ferragni e Fedez (The Ferragnez) bacio al matrimonio

E’ stato il week end dei Ferragnez, del loro matrimonio, dei loro ospiti e di una kermesse annunciata da mesi, con buona pace della Mostra del Cinema di Venezia, su cui da oggi gli occhi dei social si sono ri-concentrati.

Come c’era da immaginare – e sicuramente come anche i due abili digital/social comunicatori avevano preventivato -,i canali social, in particolare Instagram sono andati letteralmente a fuoco, sulle stories dei protagonisti, degli ospiti e invitati e di chi, anche approfittando dell’engagement che l’hashtag #theferragnez avrebbe suscitato, ha creato post e storie di commento all’evento. Un seguito, sui trend, che ha toccato i 3 milioni di visualizzazioni.

Pubblico dei social diviso tra fan e odiatori

E, come ci si aspettava, il pubblico social, che è pavlovianamente prevedibile, si è diviso tra wow e bleah, o tra i soliti fan e gli apocalittici, quelli che fingono di non sapere chi siano Chiara Ferragni – ndr in Lucia, adesso – e Fedez, ma che impiegano una ventina di post per rimarcarlo.  Quelli che hanno criticato la mancanza di stile – va bene, non  ha brillato per eleganza, ma è stato indubbiamente glam, e sicuramente gli ospiti si sono divertiti, come del risto chi li ha seguiti a distanza. Forse non ricordate i matrimoni veri a cui avrete sicuramente partecipato con taglio della cravatta, canzoni da osteria goliardiche e volgari o mise improponibili da parte degli ospiti – e quelli rapiti, commossi, piagnucolanti per i voti recitati a singhiozzi dagli sposi.

Insomma, cronaca di un matrimonio – e commenti  annunciato -. Ma la domanda vera è perché questi due ragazzi stimolino la bile di molte persone. Io stessa, sulla mia bacheca di Facebook, sono rimasta colpita da commenti che non pronuncerei nemmeno nei riguardi di persone che conosco e che mi hanno investito il gatto.

Esiste una proiezione della frustrazione sociale, sterile e incapace di uscire da una sorta di cristallizzazione che si riflette su queste due figure archetipiche della narrazione moderna e contemporanea:

non ce ne voglia Fedez, ma è proprio quella della Bella e la Bestia. Se ripercorriamo, infatti,la modalità in cui questi due ragazzi si sono conosciuti, all’inizio, molti non ci avrebbero scommesso. Soprattutto quelli che da anni continuano a sostenere che si tratti, bimbo incluso nel pacchetto, di un rapporto contrattualizzato, alla americana che nasconde solo business. Ma è roba che non è nemmeno degna di una puntata de Ai confini con la realtà.

 Lui la prendeva in giro nelle sue canzoni, come una sorta di “Barbie Girl”, lei gli teneva testa. Lui rapper su cui è impossibile trovare un lembo di pelle senza tatuaggi, originario della “suburbia” milanese; lei, self made girl, proveniente da una buona famiglia borghese. Insomma: improbabili. Eppure, il loro essere così, apparentemente, agli antipodi,ha funzionato da calamita.

Ma perché The Ferragnez sono odiati?

Forse, in un mondo in cui ormai la sineddoche fa da padrona nella nostra comunicazione social, per cui ciò che vediamo non viene interpretato come uno dei tanti frammenti di vita che compone le diverse identità che indossiamo in società – io stessa, se a volte, penso a tutti i “ruoli” che ricopro, penso che non tutti siano in grado di capirmi e molti abbiano le idee confuse, vedi The Lake Como Cooking Journalist, ad esempio -, ma come un tutt’uno; forse perché nel nostro Paese la ricchezza, per retaggio religioso culturale, viene colpevolizzata; oppure perché il successo non viene perdonato; insomma, sta di fatto che questi due ragazzi sono stati bombardati anche in maniera frustrata, volgare e carognesca. Come se il business dovesse necessariamente escludere l’amore per dare soddisfazione alle persone frustrate.

L’unica certezza che ho – o augurio – e che siano tanto smaliziati da monetizzare anche questa. Auguri e… un’altra figlia, possibilmente, femmina. (Viviana Musumeci)

 

(Photo cover via The Blonde Salad)

Please follow and like us:
0

Iscriviti alla newsletter per gli ultimi aggiornamenti

Enjoy this blog? Please spread the word :)