Sì, avete letto bene: VM-MAG inaugura un nuovo spazio di contenuti, che avranno un seguito anche sui social, e che hanno a [...]
MAGAZINE / 0 Comments / 204 View

Che cos’è la meditazione?

Gen 10 / 2019 6:09AM

Una nuova sezione su VM-MAG dedicata al vero benessere e al contatto con se stessi

Meditazione sulla spiaggia
Sì, avete letto bene: VM-MAG inaugura un nuovo spazio di contenuti, che avranno un seguito anche sui social, e che hanno a che fare con il benessere e, in particolar modo, con la meditazione. E no, non sto parlando di brand o aziende – qualcuno direbbe “marchette” – che abbiano a che fare con il mondo healthy, ma più di uno spazio in cui fruire dei miei tips e della mia esperienza personale in fatto di meditazione, solo per il gusto di condividere qualcosa che ho scoperto qualche anno fa e che è andato in crescendo.
Qualcosa di cui, né io, né chi pratica regolarmente, possiamo fare a meno.
Perché la meditazione è qualcosa che appartiene a tutti e tutti possiamo “riattivare”.

 

Ma innanzitutto, che cos’è la meditazione?

 

E’ una pratica che consente, attraverso determinate tecniche, di renderci consapevoli del QUI e ORA.
E certo, scritto, per chi non pratica la meditazione, non si comprende il senso di tutto ciò.
Cerco allora di spiegarmi meglio.
Viviamo un’epoca in cui ritagliarsi del tempo per se è diventato un impegno alla stregua di tutti quelli che abbiamo in agenda. Iscriversi in palestra, praticare uno sport è sano e fa bene alla mente, quindi non fraintendetemi, tuttavia l’approccio che abbiamo a quell’ora a settimana o al giorno a cui ci dedichiamo, diventa, spesso, mentalmente, qualcosa alla stregua di un impegno, d un’abitudine, dell’ennesima routine da inserire in agenda.
Produciamo endorfine e questo fa bene, tuttavia non sempre siamo presenti a noi stessi, quando facciamo sport, anche se ci concentriamo. Perché? Proprio per questo. Perché ci concentriamo. Sul numero di flessioni da fare, sul minutaggio,sulla durata di una serie di esercizi, sugli esercizi stessi. E poi, lo facciamo ponendo delle aspettative (dimagrire, tonificare, attendere dei risultati e, per giunta, se questi non arrivano, dobbiamo anche gestire al frustrazione che deriva da tutto questo).
La meditazione ( io da un po’ la abbino allo yoga) è l’esatto opposto. L’unico elemento in comune con le altre attività è quello di ricavarsi del tempo per praticarla, ma credetemi, non c’è bisogno di segnarselo in agenda. Perché più lo farete e più non potrete farne a meno. Per me è diventato talmente essenziale che punto la sveglia tra le 6 e le 6.30 del mattino, per ritagliarmi mezz’ora tutti i giorni, a seconda degli impegni che ho in seguito. E non rinuncerei a questo per nulla al mondo.

Meditazione del giorno

Se siete giunti fin qui, molto probabilmente, sentite che nella vostra vita manca qualcosa. Oppure siete semplicemente curiosi su cosa sia la meditazione di cui avete sentito parlare tanto, ma non avete ancora capito cosa sia esattamente. Io non sono una maestra, ma ho deciso di condividere quanto ho imparato fino ad ora, leggendo e facendo un po’ di pratica. Quindi, se volete avvicinarvi al mondo della meditazione – che in altre parole, significa entrare dentro voi stessi e sospendere ogni forma di pensiero, emozione e giudizio – siete nel posto giusto. Ecco cosa dovete fare:
Come prima cosa cercate in casa vostra un posto tranquillo, con poca luce, poco rumore, dove potete ritagliarvi 30 minuti da dedicare solo a voi stessi. Poi, quando avrete praticato per molto tempo la meditazione, vi renderete conto che potrete meditare anche in metropolitana nell’ora di punta, ma adesso dovete imparare a centrarvi, a concentrarvi sul qui e ora, la mia parola d’ordine, quando entro dentro me stessa. Una volta trovato lo spazio, procuratevi un tappetino non è strettamente necessario, ma è utile per creare un rituale che, a furia di essere ripetuto, vi agevolerà nell’entrare in contatto con voi stessi.
Quando vedrete e prenderete in mano il tappetino, la vostra mente si preparerà automaticamente ad accogliere il momento della meditazione che dedicate a voi stessi -. Sedetevi a gambe incrociate, ma non forzate la posizione. Altrimenti, se avete spazio, sdraiatevi, rilassatevi e chiudete gli occhi. Oggi, la meditazione consiste nel respirare per dieci minuti – puntate pure il timer del vostro smartphone -.
Concentrate la mente sull’inspirazione ed espirazione. E quando vi accorgete che i vostri pensieri – se siete alle prime armi accadrà praticamente subito e ripetutamente – inizieranno a vagare, voi, gentilmente, come se fossero dei bambini, riaccompagnateli verso la respirazione. Nel caso aveste difficoltà nel farlo, ripetete interiormente QUI E ORA. 
Nei prossimi post, prossimamente, approfondiremo che cosa significa qui e ora e molto altro. Il viaggio nel mondo del benessere (vero) incomincia e il bello è che è veramente alla portata di tutti. E             
                             NAMASTE                   

                                                                        (Viviana Musumeci)

Please follow and like us:
0

Iscriviti alla newsletter per gli ultimi aggiornamenti

Enjoy this blog? Please spread the word :)