“Ho sempre voluto fortemente indossare gli occhiali, anche se ci vedevo benissimo. E sono sempre stato geloso di [...]
/ 0 Comments / 4902 View

Saturnino Celani: Volevo gli occhiali – e me li sono fatti –

Gen 20 / 2015 6:00AM

 

Mars nero

Ho sempre voluto fortemente indossare gli occhiali, anche se ci vedevo benissimo. E sono sempre stato geloso di mia sorella da piccolo, perché lei era tremendamente miope e quindi i miei le compravano gli occhiali, mentre a me no, pur piacendomi tantissimo. Ho scoperto di essere astigmatico solo un paio di anni fa per cui adesso gli occhiali da vista li indosso anche perché devo, ma fino a un po’ di anni fa, le lenti non erano graduate”, così Saturnino Celani, musicista, compositore, produttore e bassista, noto anche per essere sempre a fianco di Jovanotti in tutti i suoi concerti, spiega la sua lunga e storica passione per gli occhiali da vista. Un amore che oggi è sfociato in una vera e propria attività imprenditoriale, visto che da qualche mese, Saturnino ha lanciato la sua prima collezione e lo ha fatto seguendo alcune strategie unconventional se si pensa che il mercato italiano è dominato, di fatto, da pochi colossi del settore contro cui andrà, necessariamente, a scontrarsi. Ma questo di certo non lo spaventa, infatti, lui sembra essere molto sicuro e deciso sul da farsi.

Quale è stato il tuo primo paio di occhiali quando hai iniziato a collezionarli?

Dobbiamo tornare indietro nel 91, quando feci il mio primo viaggio a Parigi. Approdai in Place Vendome in un negozio che vendeva occhiali che venivano acquistati da rock star come Elton John, ad esempio, ed è proprio lì, in segno di buon auspicio, che acquistai i miei primi occhiali con montatura in tartaruga. E da lì ho iniziato a collezionarli. Attualmente possiedo una settantina di montature.

Com’è nata, invece, l’idea di creare una vera e propria collezione?

E’ stato casuale. Avevo acquistato qualche anno fa un paio di Ray Ban vintage che a un certo punto si sono rotti. Li ho portati ad aggiustare da un ottico che mi ha consigliato di farli realizzare. Ho colto l’idea al balzo e abbiamo iniziato a produrne alcuni insieme. Poi, ho continuato creando un piccolo team di lavoro e ho fondato la Saturnino 69 srl, una sorta di factory creativa che potrebbe lavorare, in futuro, anche ad altro.

Come si compone la tua linea?

La planet collection è composta da 8 paia di occhiali ispirati agli occhiali che già posseggo e si ispira ai pianeti.

Saturnino-Celani-per-Saturnino-Planet-Collection--620x865

Come li comunicherai e cosa farai di preciso?

L’occhiale ha delle stagioni di vita più lunga rispetto, ad esempio, alla moda. Abbiamo pensato di fare molte proposte, tra cui, anche delle limited edition. La mia ispirazione, in questo settore, resta Lapo che ha dimostrato che c’era una nicchia aperta.

Molte persone, in particolare le donne, spesso, pur dovendo indossare obbligatoriamente gli occhiali, non lo fanno perché un po’ si vergognano. Tu, invece, li hai sempre indossati pur non avendo problemi di vista…

Sto trattando l’occhiale come la musica mi piace divertirmi per mettere la mia personalità. Amo i visi delle persone. Molte persone sono insicure quando devono scegliere una montatura. Per me, gli occhiali importanti danno carattere e, in particolare, le donne sono ancora più sexy con degli occhiali impattanti.

E la comunicazione? Farai campagne pubblicitarie?

Sono un user di occhiali da 25 anni quindi so se un’occhiale va bene o meno. Faccio la comunicazione io e ho fatto realizzare delle foto da Settimio Benedusi. Sono già pronti quattro prototipi nuovi. Poi mi piace andare su canali alternativi e sdoganare l’idea dell’ottica dal camice bianco. Il futuro è l’atelier dell’occhiale.

Dove saranno distribuiti?

Certamente da Luisa Via Roma, Antonioli, Excelsior, siamo all’Osservatorio in porta ticinese a Milano e in 68 punti vendita in Italia. Mi relaziono direttamente io con i titolari dei punti vendita attraverso la mia pagina Facebook

E i prezzi?

Oscillano tra i 160 ei 180 euro a paio.

Tu conosci tantissime persone del mondo dello spettacolo e della moda, farai del product placement?

Assolutamente no, farà sorridere, ma io sono contro il private placement e voglio andare contro corrente. Per me ogni persona che sceglie i miei occhiali è un testimonial. Sarebbe facile per me fare indossare i miei occhiali a Lorenzo – ndr Jovanotti -. Farei “scopa” facilmente. Ecco, ma sarebbe, per l’appunto, troppo facile e non mi interessa. (Intervista di Viviana Musumeci)

Jupiter

Iscriviti alla newsletter per gli ultimi aggiornamenti

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)